HelloFresharrow right iconarrow right iconRecipesarrow right iconarrow right iconBocconcini Di Lonza Ai Sapori D'Oriente
Bocconcini di lonza ai sapori d'Oriente

Bocconcini di lonza ai sapori d'Oriente

con funghi al mirin, insalata di patate e ravanelli marinati

Gourmet

Per comporre un piatto da gourmet è importante equilibrare bene i sapori. La nostra lonza d'Oriente è un viaggio che racchiude tanti aromi diversi: la sapidità "umami" della lonza e dei funghi, la dolcezza cremosa dell'insalata di patate e la nota pungente e lievemente agra dei ravanelli marinati. Divertitevi a cucinare! Ricordatevi di lasciare un voto alle vostre ricette preferite!

Allergeni:Cereali contenenti glutineSoiaUovaSenapeAnidride solforosa e solfiti

Le box sono confezionate in uno stabilimento che utilizza il sedano.

Tempo totale45 minuti
20 minuti
Difficoltà di preparazioneFacile
Ingredienti
quantità per porzione
2
4
Ingredientiarrow down iconarrow down icon
quantità per porzione
2
4

125 g

Funghi shiitake

125 g

Funghi Cardoncelli

300 g

Lonza Di Maiale

2 pacchetto

Mirin

1 pacchetto

Salsa di Soia

(ContieneCereali contenenti glutine, Soia)

1 pezzo(i)

Aglio

1 pezzo(i)

Cipollotto

2 pezzo(i)

Patate

125 g

Ravanello

4 pacchetto

Maionese

(ContieneUovaPotrebbe essere presentesenape)

1 pacchetto

Senape

(ContieneSenapePotrebbe essere presenteanidride solforosa e solfiti, Uova)

5 g

Erba Cipollina

Non incluso nella tua consegna

q.b.

Sale

q.b.

Pepe

q.b.

Olio d'oliva

q.b.

Farina

(ContieneCereali contenenti glutine)

q.b.

Aceto

(ContieneAnidride solforosa e solfiti)

q.b.

Zucchero

Valori nutrizionali
Valori nutrizionaliarrow down iconarrow down icon
per porzione
per 100g
Energia (kJ)2697 kJ
Energia644.6951 Kcal
Grassi17.3815 g
di cui Acidi Grassi Saturi3.7761 g
Carboidrati66.3988 g
di cui Zuccheri27.615 g
Fibre5.2045 g
Proteine41.639 g
Colesterolo0 mg
Sodio6 mg
Per avere informazioni più complete su ingredienti e allergeni, fate sempre riferimento all'etichetta sui prodotti.
Istruzioniarrow up iconarrow up icon
download icondownload icon
1

Portate a bollore una pentola d'acqua salata.

Sbucciate e tagliate a cubetti piccoli le patate.

Pulite tutti i funghi dall'eventuale terriccio e tagliateli a fettine.

Sbucciate l'aglio e tagliatelo a metà.

Tritate l'erba cipollina, tenendone 2-3 fili interi per guarnire.

Grattugiate i ravanelli.

Tritate la parte bianca del cipollotto e affettate la parte verde a rondelle.

 

2

Unite in una ciotolina 2 cucchiai d'acqua e 2 di aceto, 1 cucchiaino di zucchero, un pizzico di sale e i ravanelli e fateli marinare fino alla fine. 

Lessate le patate nell'acqua bollente per 10-12 minuti. 

Verificatene la cottura con una forchetta, quindi scolatele e conditele con 1 cucchiaio di olio d'oliva, un pizzico di sale e di zucchero, la maionese, la senape e l'erba cipollina tritata.

3

Scaldate nel frattempo 1 cucchiaio di olio per persona in una padella e rosolatevi l'aglio per 1-2 minuti.

Unite i funghi, alzate il fuoco e sfumateli con 1 bustina di mirin

Abbassate nuovamente il fuoco, unite la parte verde del cipollotto e fate cuocere per altri 15 minuti con il coperchio.

A 2-3 minuti dalla fine, aggiungete 1 cucchiaino di salsa di soia e 1 cucchiaino di acqua

4

Disponete nel frattempo 2 cucchiai di farina con un pizzico di sale in un piatto e infarinatevi i bocconcini di lonza.

Scaldate 2 cucchiai a testa di olio d'oliva a fuoco medio in una seconda padella e rosolatevi la parte bianca del cipollotto per 2-3 minuti.

5

Unite la lonza nella padella con il cipollotto e rosolate per 2-3 minuti, sfumate con il resto del mirin, poi unite il resto della salsa di soia e 2-3 cucchiai d'acqua a testa, coprite e cuocete a fuoco basso per altri 5-6 minuti.

Assaggiate e aggiustate con un pizzico di sale, se necessario.

6

Disponete 5 piccole quenelle di insalata di patate nel piatto, un po' distanziate tra loro, e guarnitele con i fili di erba cipollina tenuti da parte.

Disponete tra una quenelle e l'altra i bocconcini di lonza e i funghi con il loro sughetto di cottura.

Guarnite con i ravanelli, dopo averli sgocciolati dalla loro marinata.